Il cambio di residenza riguarda chi proviene da altro comune o dall'estero e trasferisce la propria residenza; il cambio d'indirizzo interessa chi si trasferisce da un'abitazione all'altra nello stesso comune. La dichiarazione va resa da un componente maggiorenne del nucleo familiare entro 20 giorni dall'avvenuta variazione, secondo un modulo predisposto allo sportello dell'anagrafe. Se il trasferimento di abitazione avviene presso un altro nucleo familiare, la dichiarazione va sottoscritta anche da un componente maggiorenne del nucleo familiare ospitante, che consente l'iscrizione al medesimo indirizzo. La relativa registrazione sarà effettuata in seguito all'esito positivo degli accertamenti. I cittadini italiani che si trasferiscono all'estero per periodi non inferiori a un anno devono iscriversi all'AIRE (Anagrafe italiani residenti all'estero), comunicando al proprio comune di residenza il paese straniero in cui intendono emigrare. L'iscrizione all'AIRE consente di ottenere certificati anagrafici e altri documenti (per esempio la carta d'identità) e di non perdere i diritti elettorali. L'AIRE registra i cittadini italiani o coloro i quali sono nati all'estero, da genitori italiani, e hanno mantenuto la cittadinanza italiana. Entro 3 mesi devono presentarsi presso l'Ufficio Consolare Italiano del paese in cui si sono trasferiti per presentare la dichiarazione d'immigrazione.
COME:
Occorre recarsi personalmente all'Anagrafe con:
- documento di riconoscimento valido (i cittadini stranieri, anche, con il permesso di soggiorno non scaduto);
- estremi della patente di guida (data e luogo di rilascio, categoria, numero) in possesso di ciascun componente della famiglia che si trasferisce e della carta di circolazione dei veicoli posseduti.
DOVE:
Anagrafe - piazza Vittorio Emanuele - 0776.367001
QUANDO:
Da lunedì al venerdì - ore 08,30 - 12,00
martedì, giovedì - ore 16,00 - 18,00
COSTO:
Gratuito